Home > Uncategorized > Gëzim Hajdari – il poeta della migrazione

Gëzim Hajdari – il poeta della migrazione

Quanto siamo poveri.
Io in Italia vivo alla giornata
tu in Lushnje non riesci a bere un caffè nero

la nostra colpa: amiamo la terra
la nostra condanna: vivere soli divisi dall’acqua buia

ritornerò in autunno come Costantino
mentre sulle colline natali tu già hai raccolto l’origano
da portare nella mia stanza ancora sgombra
ora vivo al posto di me stesso
lontano da un paese che divora i propri figli.

Gezim Hajdari

Poeta albanese, vincitore del Premio Montale, vive in Italia.
Ha pubblicato in italiano alcuni volumi di poesie, tra i quali Corpo presente (1999) e Antologia della pioggia (2000).
Questa poesia e” tratta dalla raccolta inedita “Stigmate”.

Annunci
Categorie:Uncategorized
  1. monda myrtaj
    luglio 10, 2012 alle 11:27 pm

    Vi scrivo in Italiano visto che è la lingua che a noi albanesi ha aperto le porte come nesuno altro paese.Sono contenta è dire pocco finalmente un poeta albanese in Italia,sono contenta che finalmente qualcuno che con i suoi versi cerca di smasccherare un altra dictatura che sta passando il mio ,il nostro paese,è molto triste veder Albania che non va avanti,veder albania che in 22 anni di “democrazia”e ridota cosi,se qualcuno avese datto carta bianca e avese ordinato ai albanesi di rovinare quanto piu possiile meglio di cosi non potevano fare,ci sono riusciti alla grande i figli del babbo come lei li chiama.Sono a pena tornata dalla mia cita Valona ,ogni volta che vado è una deluzione è una vergona è un dispiaccere che non trova un soluzione dentro di me ,anche io come lei abbraccio la mia migrazione ,sono felice qua in Italia che mi ha dato la possibilita di studiare è lavorare onestamente ,cosa inporbabile ai tempi di Hoxha (se non figlia di spiuni).Lego molto sia in italiano e in albanese ma la sua poesia lo conosciuta per caso tramite una mia amica Iskra ,mi dispiace che ho perso tempo,gli auguro di cuore un buon lavoro è sono fiera di essere una sua connazionale -buon lavoro Gèzim

    • luglio 11, 2012 alle 5:45 pm

      Ciao Monda Myrtaj,
      non riesco a leggere completamente il tuo post su Hajdari. Volevi dire qualcosa in più’ merito a questo poeta? Vuoi raccontare come voi albanesi vedete l’Italia?
      Ciao, grazie.
      Paola Musa (curatrice del blog)

    • luglio 11, 2012 alle 5:53 pm

      Ciao Monda,
      ora sono riuscita a leggere il tuo post. Hajdari e’ un grande poeta e credo che presto uscirà’ un suo nuovo libro di poesie (per le edizioni Ensemble, credo.Devo verificare). I poeti sono la voce di un Paese. Cercherò’ un’altra sua poesia da postare sul blog e da dedicarti! 🙂
      P.M.

  2. monda myrtaj
    luglio 10, 2012 alle 11:28 pm

    v

  3. monda myrtaj
    luglio 10, 2012 alle 11:29 pm

    i

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: