Home > Poesia > Sergej Georgievic Stratanovskij

Sergej Georgievic Stratanovskij

Disse che a paura e malattia
si è ridotta la vita,
che ogni giorno
era una lunga esecuzione,
e la notte – timore
di ospiti inattesi. Disse
che questo mondo non è casa ma stazione,
sala di sopravvivenza,
dove tutti attendono qualcosa.

da Buio Diurno (Einaudi, 2009)

**************************************************
Sergej Stratanovskij è nato nel 1944 a Leningrado (oggi San Pietroburgo). Da venticinque anni lavora presso la Biblioteca Nazionale della sua città. Figura di spicco del samizdat leningradese degli anni Settanta e Ottanta, per ragioni di censura ha potuto pubblicare il suo primo libro di poesia solo nel 1993. A seguire, negli anni Duemila, sono uscite in Russia altre tre raccolte. Per Einaudi ha pubblicato la raccolta Buio diurno (2009).StratanovskijFoto
Nei versi di Stratanovskij si coglie il senso di una solitudine cosmica di fronte a un Dio-Natura del tutto indifferente alle vicende umane, un pessimismo esistenziale venato di nichilismo, ma illuminato da improvvise epifanie mitologiche che irrompono nella vita quotidiana. Peraltro l’impasse teologico non sottrae l’uomo a un impegno etico forte e costante. E dunque la poesia di Stratanovskij è anche satira o disperata denuncia: contro la Russia post-comunista in mano ai nuovi ricchi e ai criminali, contro la perdita di identità di un grande paese, contro l’ideologia della guerra che permea la vita della maggior parte dei russi, unica e più deprecabile forma di tradizione che si è trasmessa attraverso tutte le trasformazioni sociali.
Un libro antologico che ripercorre tutte le tappe di questo autore, senz’altro da considerare tra i maggiori poeti russi contemporanei.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: