Home > Poesia > Antologia per il cambiamento – le prime due poesie

Antologia per il cambiamento – le prime due poesie

Le prime due poesie dell’antologia
100 THOUSAND POETS FOR CHANGE
Italia, 28 settembre 2013, Albeggi edizioni

salice_def_300

Ha scelto la poesia

Ha scelto la poesia – almeno così le pare perché
a volte si chiede se non sia stato piuttosto
lʼinverso – e comunque sia, come sia stato
possibile il trasformarsi delle cose, visibili e
invisibili, in parole – la cosa nella parolacosa,
lʼamore nella parolamore e così via. E così sia
stato possibile farne semi che ci convertano, ci
impediscano di inneggiare allʼodio e bruciare
il bene come si bruciano bandiere, devastarlo
come si devastano paesi e città, ucciderlo
come si uccidono donne e bambini, annegarlo
come annegano i disperati, abbandonarlo come
sʼabbandonano i vecchi e i cani, abbatterlo
come si abbattono boschi e foreste; stuprarlo,
imprigionarlo, torturarlo. E così sia possibile
alle parole il miracolo di arare e seminare la
nostra terra perché abbia frutti in abbondanza,
perché i poeti sanno che nessuna poesia cambia
il mondo ma può svelarne la bellezza. Ha scelto
la poesia perché sia possibile trapiantare un
gelso nel mare.*

Lucianna Argentino

*********************************************************

Tendenze xenofobe sʼimpongono in Europa

(opaca istantanea con reflex manuale nel
limbo azzurrognolo dellʼanime perse)

Rabbuia la via unʼombra oscura
sʼalza dʼimprovviso gelido vento
volano nellʼaria fogli di carta
Kaos e disordine bussano alla porta.

Claudio Arzani

*******************************************************************

Lucianna Argentino è nata a Roma. Ha pubblicato Gli argini del tempo (ed. Totem, 1991), Biografia a margine (Fermenti Editrice, 1994), prefazione di Dario Bellezza e disegni di Francesco Paolo Delle Noci; Mutamento(Fermenti Editrice,1999) prefazione di Mariella Bettarini; Verso Penuel (Edizioni dellʼOleandro,2003), prefazione di Dante Maffia; Diario
inverso (Manni editori, 2006), prefazione di Marco Guzzi; Lʼospite indocile (Passigli, 2012) nota di Anna Maria Farabbi. Nel 2009 ha la plaquette Favola (Lietocolle), con acquerelli di Marco Sebastiani.

Claudio Arzani, giornalista, dirigente pubblico,ha pubblicato due libri di ʻracconti in versi e in prosaʼ con lʼeditore Vicolo del Pavone di Piacenza: Eʼ severamente proibito servirsi della toilette durante le fermate in stazione (2005)e Vietato attraversare i binari servirsi del sottopassaggio (2009). Eʼ presente in antologie sia poetiche sia di racconti. Al concorso Beato Errico di Napoli Secondigliano 2004 è vincitore con la lirica contro tutte le guerre Sigfrido.

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: