Home > Poesia > Il presidente del Kosovo (Paul Polansky)

Il presidente del Kosovo (Paul Polansky)

Un barbone serbo
che si è dichiarato
presidente del Kosovo
siede ogni pomeriggio
su una panchina di legno
di fronte
alla stazione di Plementina
facendo cenni ad ogni veicolo
che passa.
Quando il Presidente del Kosovo
agita il suo logoro cappello di pelliccia
verso le Jeep scintillanti delle ONG,
si può vedere che la sua faccia bruciata dal sole
sembra una mappa in miniatura
del suo paese,
fino alle cicatrici
che sembrano crateri di bombe.
Ieri, il presidente del Kosovo
portava attorno al collo un grande cartello,
scritto in inglese. Diceva:
IL MIO ULTIMO CAMPIONE DI URINA
È RISULTATO POSITIVO
ALLE SCORIE
NUCLEARI RIPROCESSATE.
GRAZIE AMERICA
PER AVERMI RESO LE PALLE
FOSFORESCENTI AL BUIO.

(trad. Valentina Confido)Polansky

Annunci
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: